Concessione aule/auditori per uso extra-scolastico

Aule Laboratori Auditorium Biblioteche scolastiche

 

 

Ogni ente o associazione, pubblica o privata, può richiedere - in base all'articolo 96 del decreto legislativo 297/1994 - l'uso di locali scolastici degli istituti di istruzione secondaria superiore appartenenti al patrimonio della Città metropolitana di Venezia, per svolgere particolari attività formative o culturali in extrascolastico, ovvero quando non utilizzati per l'ordinaria attività didattica. Il loro utilizzo è subordinato al rispetto della regolamentazione approvata dall'ente (vedi sezione Documenti) e al pagamento secondo le tariffe orarie riportate qui sotto in tabella, salvo le esenzioni o le riduzioni previste per particolari casi.

 

Tariffe per l'anno scolastico in corso 


Tipo aula Tariffa oraria Importo minimo
Aula normale ‚ā¨ 4,00 ‚ā¨ 20,00
  • Biblioteca
  • Aula audiovisivi
  • Aula speciale
‚ā¨ 7,00 ‚ā¨ 30,00

Laboratorio

  • Meccanico
  • Informatico
  • Chimico
‚ā¨ 12,00 ‚ā¨ 30,00
Aula magna ‚ā¨ 20,0 ‚ā¨ 50,00
Auditorium ‚ā¨ 40,00 ‚ā¨ 100,00

 

RICHIESTA

Per attivare la procedura di autorizzazione, si dovrà compilare il modulo di Comunicazione di uso extrascolastico dei locali scolastici da inoltrare alla Città metropolitana di Venezia, comprensivo del nulla osta del/della dirigente scolastico/a dell'istituto ospitante, in assenza del quale l'ufficio non potrà procedere all'autorizzazione. Si raccomanda a tal fine di presentare detto modulo allo stesso istituto per raccoglierne il nulla osta previsto all'allegato 3, prima di inviarlo alla Città metropolitana di Venezia. 

 

La sottoscrizione attesta l'adesione alla regolamentazione di riferimento (vedi disciplinare o deliberazione Dgp 2010/147 in fondo a questa pagina). Il modulo è inoltre comprensivo di una dichiarazione di liberatoria rispetto agli obblighi e responsabilità previste e di una dichiarazione in caso di diritto all'esenzione dall'imposta di bollo di 16 euro, ai sensi dell'allegato B, Dpr 642/1972 (1). 

 

Il/la richiedente dovranno inoltre allegare: copia di documento valida di identità, ove non già presentato; calendario attività (date e orario di utilizzo) in caso di periodi prolungati; eventuali attestazioni a motivo dei casi di esonero o riduzione tariffaria, qualora non evidenti i requisiti.

 

La Comunicazione andrà inviata preferibilmente via PEC a: istruzione.cittametropolitana.ve@pecveneto.it 
In alternativa potrà essere inviata via email: autorizzazioni.istruzione@cittametropolitana.ve.it 

 

ESONERI E RIDUZIONI 

Sono esonerate dall'applicazione di tariffa oraria le seguenti attività: 

  • le assemblee sindacali autorizzate per il¬†personale della scuola, anche nel caso di personale di scuole diverse dall'istituto ospitante, nonch√© riunioni di dirigenti scolastici:
  • corsi di aggiornamento¬†per docenti¬†e personale non docente, nonch√© per studenti, promossi dall'autorit√† scolastica, istituti scolastici, organizzazioni sindacali, nonch√© enti locali, purch√© non comportino il pagamento delle attivit√† da parte degli utenti;¬†
  • attivit√† educativa e formativa, promossa da enti e associazioni culturali, rivolta esclusivamente a docenti e/o studenti, approvata dai competenti organi collegiali scolastici come attivit√† parascolastica, inserita nel POF o adeguatamente certificata, inerente la programmazione educativa d'istituto, purch√© non comportino il pagamento da parte degli utenti;¬†
  • attivit√† svolte nell'ambito dell'Educazione degli Adulti, da parte di Universit√† della terza et√† o comunque denominate, purch√© non comportino il pagamento da parte degli utenti, fatta salva una quota associativa;
  • iniziative per le quali sia stato rilasciato da parte della Citt√† metropolitana di Venezia il "patrocinio con uso gratuito" dei locali, o sottoscritta in tal senso apposita convenzione con la stessa;

 

Sono ridotte del 50% le tariffe orarie come sopra descritte per attività: 

  • promosse da enti, associazionali culturali e¬†organizzazioni di volontariato nella sfera delle politiche sociali, diritti della persona, disagio, immigrazione, solidariet√†;
  • promosse da Fondazioni il cui patrimonio sia costituito da quote dell'amministrazione metropolitana e/o da organizzazioni istituite quali enti strumentali dell'ente locale per l'esercizio di servizi sociali;
  • promosse dalle amministrazioni comunali del territorio metropolitano, per usi diversi da quelli che rientrano nei casi di esonero.¬†

 

TERMINI

La richiesta va inviata almeno 10 giorni prima della data di utilizzo. Eventuali rinunce o variazioni dovranno essere comunicate almeno 3 giorni prima.

 

 

INTEGRAZIONI

In caso di richieste durante il periodo invernale (dal 15 ottobre al 14 aprile) e fuori dagli orari programmati per le attività didattiche, le tariffe sopra indicate subiranno una integrazione di costo orario per riscaldamento, salvo che l'utilizzatore non vi rinunci espressamente. Tali oneri sono ricompresi, a seconda dell'istituto scolastico individuato, in quattro fasce di riferimento, secondo l'Allegato sub A (vedi sezione Documenti). 

 

AUTORIZZAZIONE

L'ufficio, previa verifica dei requisiti,¬†provveder√†¬†a trasmettere la concessione temporanea all'utente, dandone contestuale¬†comunicazione all'Istituto ospitante e riportandovi, qualora dovuta, la/e tariffa/e eventualmente applicata/e. √ą escluso il tacito assenso. L'autorizzazione sar√† emessa in bollo virtuale da 16 euro, se dovuto (1), che dovr√† essere successivamente rimborsato dall'utente entro l'anno solare di riferimento. L'obbligo √® analogamente esteso¬†in caso di importi superiori a 77,47 euro, a copertura della contestuale emissione¬†della¬†marca da bollo virtuale¬†di 2 euro.

 

PAGAMENTI

L'ufficio provvederà ad emettere, successivamente alla data di utilizzo, una nota di addebito contenente il computo (dove non esente) di quanto dovuto e fatte salve le imposte di bollo come sopra descritte. 
 

 

 

Informazioni

 

Documenti

  • Comunicazione di uso extrascolastico di locali scolastici:¬†rinvio alla sezione modulistica dell'ente:¬†modulo di richiesta¬†(pdf editabile); modulo da stampare e compilare manualmente;
  • Disciplinare¬†di utilizzo (modalit√† di richiesta, condizioni e obblighi del richiedente, oneri e deroghe) e¬†Deliberazione della giunta provinciale Dgp n. 2010/147 (criteri di individuazione tariffe, esoneri, riduzioni, calcolo oneri invernali...) - integrazione operativa¬†(AO n. 1/2016)
  • Tariffe orarie riscaldamento¬†per istituto e per distretto scolastico -¬†modalit√† applicative delle tariffe di riscaldamento¬†(Allegato sub A¬†della Dgp. n. 2010/147)¬†
  • Dotazioni¬†aula magna e auditorium delle istituzioni scolastiche e loro¬†caratteristiche (Allegato sub B Dgp n. 2010/147)¬†

 
 
(1) Soggetti esenti dall'imposta di bollo di 16,00 euro, di cui all'allegato B, Dpr 642/1972:
  • art. 16 dell'allegato B: l'esenzione √® riconosciuta ad¬†amministrazioni dello Stato, regioni, province, comuni,¬†loro consorzi¬†e associazioni,¬†comunit√† montane;
  • art. 27-bis dell'allegato B:¬†organizzazioni non lucrative di utilit√† sociale (ONLUS),¬†nonch√© federazioni sportive, enti di promozione sportiva,¬†associazioni e societ√† sportive dilettantistiche¬†riconosciute dal CONI;

Sono inoltre assimilati alle ONLUS, e pertanto esenti dall'imposta di bollo: gli organismi di volontariato (ODV) iscritti nei registri regionali, le organizzazioni non governative (ONG), le cooperative sociali, le associazioni di promozione sociale (APS), ai sensi delle rispettive norme di settore. 



 

ATTENZIONE

  • Per informazioni sull'utilizzo delle palestre per attivit√† in orario extrascolastico contattare l'Ufficio Sport del Servizio Edilizia-Palestre, referente d.ssa Marta Marcato, tel. 041 2501187.

 

 

 

ultimo aggiornamento: 22 settembre 2022